a
  >  Sordità   >  La riabilitazione logopedica della sordità

La riabilitazione logopedica della sordità

La sordità è una patologia di notevole complessità. Possono essere presenti quadri clinici molto diversi per caratteristiche audiologiche, cognitive, psicologiche, socioculturali, la cui gestione richiede un notevole impegno sanitario e assistenziale che si esprime attraverso la pianificazione di interventi multimodali e multidimensionali.

Nelle sordità pre e periverbali (insorte cioè prima che il soggetto abbia completato l’acquisizione del linguaggio verbale) l’accesso alle informazioni acustiche è compromesso e le aree cerebrali deputate alla loro elaborazione si differenziano in modo insoddisfacente. In questi casi è fondamentale un intervento riabilitativo protesico e logopedico precoce che compensi parzialmente gli effetti della deprivazione sonora e permetta una buona strutturazione delle vie acustiche.

La funzione del logopedista è quella di guidare il bambino nell’apprendimento della lingua orale e scritta. Ilsurdite-enfant-162449_L percorso di riabilitazione può essere molto complesso, con il coinvolgimento di aspetti logopedici, ma anche educativi, psicologici, affettivi. In ogni caso, bisogna sempre tenere presente che non ci si sta occupando soltanto di un bambino con un deficit sensoriale, ma di un bambino che, come tutti gli altri, ha particolari esigenze e bisogni che vanno tenuti in considerazione. Da qui l’importanza di strutturare un percorso riabilitativo mirato ed individualizzato per ogni piccolo paziente, in grado di aiutarlo ad ottenere uno sviluppo armonico e sereno.

Cristina Ascenzi

Post a Comment