a
  >  L'Angolo dei Logopedisti   >  Esercizio per la produzione dei fonemi continui

Esercizio per la produzione dei fonemi continui

Buongiorno! Questo esercizio è utile per la terapia fonologica nell’impostazione per la produzione dei fonemi continui. I fonemi continui sono quelli in cui l’aria esce in modo continuo e prolungato dalla bocca durante la fonazione: si tratta dei fonemi /s/, /v/ e /f/ (anche la /r/ è un fonema continuo, ma non viene descritta in questo esercizio).

In fondo alla pagina trovate un link dove potrete scaricare le immagini per lavorare sui fonemi /s/, /v/ e /f/ (con l’aggiunta di /ts/-/dz/)

Dopo aver fatto con il bambino il training percettivo si può passare all’allenamento motorio. Una precisa percezione da parte del bambino è fondamentale sia per la generalizzazione che per i successivi apprendimenti, soprattutto della scrittura. Sarà importante percepire correttamente un fonema per poterlo poi trasformare nel grafema corretto.

Con questo esercizio potete lavorare sullo schema CV (consonante-vocale) e sullo schema VCV (vocale-consonante-vocale).

Materiali necessari

  • Fogli di carta
  • Pennarelli
  • Scotch
  • Cannuccia o abbassalingua (facoltativi)

Come fare

1) A seconda del fonema sul quale volete lavorare dovrete disegnare su un foglio (o ritagliare dal foglio che trovate qui in fondo) un serpente per la S, un aereo per la V e una farfalla per la F e poi colorare e ritagliare l’immagine.WP_20150218_16_07_58_Pro

2) Il disegno che avete scelto va attaccato a qualcosa di rigido e sarà usato come se fosse una bacchetta, quindi potrete attaccarlo ad una cannuccia oppure piegare più volte un foglio di carta percreare un’asticella. Una volta fatto attaccatelo con lo scotch sul retro dell’immagine.

WP_20150219_09_46_06_Pro3) Sul quaderno disegnate almeno 5 cose sulle quali si sposterà il disegno: per esempio se fate la farfalla potete farla volare sui fiori, così come il serpente (che potrebbe anche spostarsi tra i sassi), mentre l’aeroplano potrebbe atterrare da un’ isola all’altra. A voi la fantasia di inventare i luoghi migliori dove far spostare i vostri fonemi!

Dopodiché su ogni disegno scrivete una vocale.

4) La bacchetta, per esempio il serpente della /s/, può andare verso un fiore e formare lo schema CV (es. ssssssa) oppure da un fiore all’altro con lo schema VCV (es. aaasssssse) quando il bambino avrà interiorizzato il fonema in posizione iniziale.

5) Io ho inserito anche un “porta bacchetta” in cui riporla quando avremo finito l’esercizio, in modo che durante i vari spostamenti del quadernone non vada perduta! È sufficiente attaccare sul quaderno una fascetta di carta con dello scotch, della giusta larghezza per far entrare la bacchetta.

WP_20150218_16_08_06_ProWP_20150219_09_46_31_Pro

 

 

Buon lavoro!

Scarica il materiale

Scarica qui il materiale da stampare per fare l’esercizio con i bambini! Per accedere alla pagina con tutto il materiale è richiesta una password che trovate nelle newsletter ricevute, oppure, se ancora non lo avete fatto, iscrivendovi alla newsletter.

 

Comments

  • greta
    12 Marzo 2015

    Davvero fantasioso! Lo proverò presto con i miei pazientini!

    Reply

Post a Comment