bt_bb_section_bottom_section_coverage_image

Giochi strutturati per stimolare il linguaggio

Ciao! In vista del Natale voglio consigliarvi alcuni giochi utili per stimolare il linguaggio del bambino. Qui vi presenterò 4 giochi strutturati, cioè quei giochi con delle regole precise e condivise tra i giocatori, stabilite in precedenza. Questi sono quindi adatti a bambini dai 5 anni in su.

Dobble kids (dai 4 anni)

Questo gioco super coinvolgente si basa sulla rapidità e sull’identificazione visuo-spaziale. Nella scatola ci sono 30 carte con 6 animali disegnati su ciascuna. Ognuna di esse ha un solo animale in comune con un’altra carta e l’obiettivo del gioco è proprio individuare l’immagine in comune prima che lo faccia l’avversario. Sono possibili diverse varianti di gioco. Vedi Dobble kids! Vi segnalo anche le versioni Gruffalo, Frozen, Cars, con numeri e forme geometriche, e la versione doppia cibo e fiabe.

Dai 5/6 anni in su, e adattissimo anche per gli adulti, c’è la versione standard, ma anche quella di Harry Potter

Passa la bomba junior

Passa la bomba junior è un ottimo strumento per lavorare sugli usi cognitivi del linguaggio orale.

Grazie a questo gioco possiamo lavorare sull’ organizzazione logica del pensiero, stimolandone la rapidità, la fluidità e l’organizzazione. Infatti le carte ci consentono di lavorare sulla categorizzazione, sulla fluenza categoriale e sul bridging con le esperienze di vita vissuta.
Inoltre le carte possono essere usate singolarmente per lavorare sul linguaggio a livelli più o meno approfonditi a seconda delle esigenze.

A partire dai 5 anni.

Kaleidos junior

Questo gioco contiene 8 immagini bellissime e ricche di dettagli. Nella scatola c’è una lancetta che può indicare una lettera dell’alfabeto o una categoria. I giocatori dovranno individuare tra le tante figure quelle che appartengono alla categoria o alla lettera indicata. Con i più piccoli si può quindi lavorare sulla divisione in categorie, mentre con i bambini più grandi (dai 5-6 anni) anche sul riconoscimento di sillaba iniziale.

Vedi Kaleidos junior!

Taboo

Questo è il classico gioco di parole, immancabile per lavorare sugli aspetti semantici e sull’inibizione degli stimoli. Esiste anche una versione semplificata (Taboo – Grandi VS Piccoli) in cui ci sono carte con parole più semplici e solo 2 parole vietate.

Per chi non conoscesse le regole del gioco, lo scopo è far indovinare una parola ad un’altra persona avendo però delle parole tabù che non possono essere pronunciate. Ad esempio devo far indovinare la parola “Calendario” ma tra gli indizi che fornirò non potrò dire le parole: mese, anno, giorno, data, dodici.

Questo gioco richiede una buona padronanza del linguaggio ed è consigliato a partire dagli 8 anni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *